EVENTI DEL CLUB

11 Novembre 2019: castagnata organizzata dal ROTARACT

11 Novembre 2019: castagnata organizzata dal ROTARACT - ROTARY CLUB di CENTO

Il nostro ROTARACT organizza la classica TOMBOLA con  Castagnata di San Martino al Bar Italia di Cento. Ricchi premi, INTERVENITE NUMEROSI !!!

15-16-17 Ottobre 2019: rotariani su quattro ruote ...

15-16-17 Ottobre 2019: rotariani su quattro ruote ... - ROTARY CLUB di CENTO

Rotariani da tutta Italia Su quattro ruote classiche Verso il Delta del Po

Grande successo per la prima edizione del raduno di auto classiche promosso dal Distretto Rotary 2072 e dall’Araci (la fellowship, l’associazione dei rotariani appassionati appunto di auto storiche).  L’iniziativa, che si è svolta sulle strade del Basso Ferrarese da venerdì 25 a domenica 27 ottobre ha avuto come organizzatore un rotariano coi fiocchi: Terenzio Motta, del club di Copparo che nella serata inaugurale ha fatto da capofila dei Rotary dell’Area Estense.

Ma andiamo con ordine: una ventina di equipaggi composti da rotariani provenienti da molte regioni si sono dati appuntamento alla Concessionaria Peugeot di Ferrara dove è stata servita una splendida cena, il venerdì sera, alla presenza di numerosi soci dei sette club estensi fra cui un buon numero di centesi. Anche qui, Terenzio, perfetto padrone di casa (con a fianco la moglie Katia, i figli e i collaboratori d’azienda), ha illustrato l’iniziativa attorniato da tutti i sette presidenti dei sodalizi della ruota estensi. Ma la serata era …doppiamente particolare perché alla citata fellowship automobilistica si è aggiunta quella dei gourmet rotariani che vede come portabandiera un altro attivissimo socio rotariano: Gian Luigi Mazzoni presidente del RC San Giorgio di Piano. A questo punto non si può non citare il …piatto forte della serata, lo splendido spaghetto bolognese, offerto ai 200 ospiti non senza aver omaggiato la specialità ferrarese per eccellenza, il cappellaccio (di zucca naturalmente). Lo spaghetto bolognese è un piatto di grande attualità (oltre che di grande bontà) legato a una accanita disputa in corso, visto che non farebbe esattamente parte della tradizione felsinea, a differenza della tagliatella. Ma nel mondo – questo è il…problema – si va rapidamente affermando lo spaghetto alla bolognese e allora vi sembrerà mai possibile non rispondere come si deve a questa grande richiesta (tanto più che è un piatto buonissimo)? Aggiungete che la pasta della serata era offerta da Andalini: grande qualità, grande abbinamento con ragù e piselli, grande garanzia.   Dai piatti forti della tavola ai piatti forti della manifestazione propriamente detta: il sabato i rotariani-piloti lo hanno dedicato a un bellissimo tour nelle valli del Mezzano, con arrivo a valle Foce per un giro in battello: zone incontaminate, per molti nuovissime, oggetto di curiosità e di ammirazione nel segno del paesaggio isolato, degli uccelli in volo, del silenzio, dei tenui colori autunnali: insomma uno spettacolo. Nel pomeriggio si è svolta la visita a Comacchio illustrata dal past governor Maurizio Marcialis al quale si deve – è stato ampiamente e giustamente ricordato – il suo particolare impegno, durante il suo governatorato ma anche oggi, per lo sviluppo delle varie fellowship che rappresentano una bellissima occasione per unire e far conoscere tanti rotariani di zone diverse e stringere nuove amicizie che spesso portano anche a progetti di solidarietà.

In serata si è “celebrata” la conviviale, impeccabilmente organizzata al Belfiore di Ostellato (bravissima Daniela) dal RC Comacchio-Codigoro-Terre Pomposiane presieduto da Daniele Romanini. Azzeccatissima l’idea di offrire una breve quanto esaustiva, chiara e piacevole, relazione proprio sulle terre del Mezzano. Relatore era un altro bravissimo rotariano (del nostro club), Rino Ghelfi, docente ad Agraria all’Università di Bologna, anche storico dell’agricoltura. Rino ha parlato in particolare della bonifica di questi terreni, delle motivazioni alla base dell’operazione che ha interessato ben 17.000 ettari di terreno in una zona che ha come centro Ostellato. Si è parlato di storia, del ruolo insostituibile ed evidente delle acque, della ricaduta economica, della funzione ambientale, di tante curiosità, delle prospettive.

Domenica, infine, si è svolta la seconda giornata di tour, verso Goro, con sosta per conoscere l’allevamento delle ostriche e delle vongole, e Pomposa. A pranzo si sono svolte molte premiazioni, si è giustamente parlato di auto (erano qui per questo!) e al termine ancora Maurizio ha accompagnato il folto gruppo nella vicina Abbazia di Pomposa dove ha illustrato la storia e le bellezze artistiche di questo capolavoro che risale all’anno 1000 e che, guarda caso, fu non solo un faro di spiritualità ma anche un motore economico e di tutela del territorio operando, fra l’altro, un’intensa opera di bonifica.  Alberto Lazzarini 

23 Ottobre 2019: “Aiutaci a crescere, regalaci un libro”

23 Ottobre 2019: “Aiutaci a crescere, regalaci un libro” - ROTARY CLUB di CENTO

Grande stupore, curiosità e gioia fra i bambini dell’Istituto comprensivo n. 1 di Cento “Il Guercino”, quando il Presidente del Rotary Club di Cento, Carlo Rumpianesi, ha donato alla scuola una biblioteca contenente oltre 100 libri di vario genere: sul mondo della natura e degli animali, di avventura e di fiabe.   Il Rotary Club di Cento ha infatti aderito alla bella iniziativa della casa editrice Giunti denominata “Aiutaci a crescere, regalaci un libro” che da diversi anni permette alle varie associazioni di regalare alle scuole tanti nuovi libri.   La dirigente scolastica dott.ssa Anna Tassinari ha sentitamente ringraziato il Rotary per questa preziosa donazione che ha messo a disposizione dei ragazzi tanti libri dai temi più svariati che la scuola, per le poche risorse a disposizione, non avrebbe potuto acquistare. Da parte sua il Presidente del Club, ha ringraziato per la gioiosa accoglienza ricevuta, ribadendo che sostenere l’istruzione è una delle principali aree di intervento del Rotary

Obiettivo del Rotary, è infatti rafforzare la capacità delle comunità di sostenere l’istruzione di base, ridurre le disparità di genere e migliorare il livello di alfabetizzazione, in linea con il punto 4 “istruzione di qualità” dei 17 obiettivi di sviluppo sostenibile di Agenda 2030 promossa da 193 paesi dell’ONU, tra i quali anche l’Italia.

Sito della scuola con i momenti della donazione  www.istitutocomprensivo1cento.it

Sito dell’Agenda 2030 https://asvis.it/agenda-2030/

GIOVEDI’ 09 OTTOBRE 2019: “Gli alimenti amici dell’intestino”

GIOVEDI’ 09 OTTOBRE 2019: “Gli alimenti amici dell’intestino” - ROTARY CLUB di CENTO

Affollata ed interessante serata in cui il nostro Club si è riunito con l’Associazione Dipetto. L’Associazione di promozione sociale “Dipetto”, già meritevole del premio del volontariato elargito dal nostro Club, si occupa principalmente di prevenzione, aiuto e sostegno alle donne operate al seno ed ai malati oncologici in genere.   La Presidente dell’Associazione, Catia Cotti, ha brevemente illustrato la serata che è parte integrante di un progetto fra la sua associazione ed il Comune di Cento chiamata “I sentieri del benessere” nell’ambito dell’”ottobre rosa”

Il tema della serata è stata: “Gli alimenti amici dell’intestino”.

Dopo gli inni ed i saluti di presentazione del Presidente Carlo Rumpianesi ed una saluto agli illustri ospiti presenti in sala fra i quali ricordiamo la dott.ssa Annamaria Ferraresi, direttrice Distretto Ausl Ovest, il dott. Roberto Rizzati (direttore di radiologia dell’ospedale di Cento), il dott. Fabrizio Corazza (direttore di ostetricia dell’ospedale di Cento), il dott. Gilberto Gallerani (direttore terapia intensiva dell’ospedale di Cento),  il dott. Daniele Cariani (direttore pronto soccorso dell’ospedale di Cento) nonché gli Assessori del Comune di Cento dott.ssa Mariacristina Barbieri e il dott. Matteo Fortini  è iniziata l’interessante relazione della dott.ssa Virginia Lusenti, specialista in nutrizione.   La giovane ma preparata relatrice ci ha spiegato l’importanza dell’intestino col suo insieme di batteri, chiamati il microbiota, che viene definito il “secondo cervello” un vero e proprio sistema nervoso autonomo; da qui l’importanza che ha per la nostra salute e la necessità di una alimentazione appropriata per mantenerlo in forma.   La relatrice ha illustrato i cibi più utili in generale: cibi semplici, verdure, frutta, farine integrali, legumi da consumare con regolarità; indicandoci poi quali evitare quando si hanno particolari disturbi, come colon irritabile, gonfiore, celiachia ecc…

La nutrizionista si è poi soffermata sull’utilità dei probiotici, che contengono batteri buoni per il nostro intestino e che si trovano soprattutto negli yogurt e nei latti fermentati, e dei prebiotici che sono invece l’alimentazione per i batteri, e che si trovano in molti cibi ricchi di fibre.   La dottoressa ha saputo condensare un argomento così vasto in modo efficace e chiaro ed ha avuto anche i complimenti del nostro socio prof. Giorgio Zoli, che sappiamo essere uno dei massimi esperti per la cura e lo studio dell’intestino.   Dopo la teoria c’è stata la pratica dove i presenti hanno gustato una cena a tema con zuppa di ceci alla toscana, farfalle integrali alle verdurine e insalatina di orzo, il tutto sorprendentemente buono!   Prima di lasciarci il nostro Presidente ha voluto presentare Ju-Mei, una giovane ragazza proveniente da Taiwan, che grazie agli scambi giovani del Rotary si troverà a studiare da noi fino a prossimo giugno.

Il Presidente Carlo Rumpianesi, dopo lo scambio del gagliardetto con la giovane studentessa e l’omaggio floreale alla brava relatrice, soddisfatto dell’interessante serata ha suonato la campana. P.Z.

... Prossimamente

 

Iniziative

 

Rassegna stampa

 

prova

 

Bollettini del Club

 

Bollettini 2019/20

 

Attività recenti del Club

 

Archivio home page

 

Distretto 2072

Distretto 2072 - ROTARY CLUB di CENTO

area soci

area soci - ROTARY CLUB di CENTO

Rotaract Cento

Rotaract Cento - ROTARY CLUB di CENTO

Area Riservata

Area Riservata - ROTARY CLUB di CENTO