PROSSIMO INCONTRO

GIOVEDI’ 26 GENNAIO 2017

Ore: 19.45

Luogo: Hotel Europa - Cento

Tema: “Cento in controluce. Personaggi e momenti di vita cittadina”

Relatore : Maria Teresa Alberti

Tipo di riunione: CONVIVIALE con soci, ospiti consorti, Rotaract e Interact

Giovedì 19 Gennaio 2017: Dom Alessandro BARBAN

Giovedì 19 Gennaio 2017: Dom Alessandro BARBAN - ROTARY CLUB di CENTO

Praticamente un ritorno a casa, sia pure solo di qualche ora. Alessandro Barban, 59 anni, ferrarese, priore generale dei Camaldolesi, è stato nostro ospite Giovedì 19/01 dove ha tenuto un’applaudita conversazione sugli obiettivi della vita monastica e più in generale sulla situazione della società odierna e sulla vita della Chiesa. Barban ha frequentato il Liceo “Ariosto” di Ferrara e poi si è laureato in storia a Bologna. E’ entrato nella comunità di Camaldoli nel 1982 divenendo monaco nel 1989 e sacerdote l’anno dopo. Priore dell’importante monastero di Fonte Avellana nelle Marche per molti anni, è stato nominato superiore generale della Congregazione nel 2011.   Invitato dal presidente del nostro club Maurizio Dinelli (da anni con Loretta e gli amici frequenta l’eremo aretino), Barban ha messo in fila le tante difficoltà e le contraddizioni che caratterizzano la società odierna dove la diseguaglianza è palpabile. Siamo dunque “confusi e depressi” ma cosa possiamo fare per invertire il negativo trend? Anzitutto, ha detto, facendo riferimento al Vangelo, ben consapevoli, ha aggiunto, che questo “E’ un momento di passaggio; un intero mondo sta finendo” ma non  riusciamo ancora a intravvedere in cosa consiste il futuro prossimo. Tanto più che non ci stanno aiutando la filosofia e le lettere per la costruzione di un pensiero nuovo. Anche la Chiesa ha naturalmente i suoi problemi, ha ammesso il Dom: bisogna ad esempio “ripensare” alle parrocchie e recuperare il contatto con la gente a cominciare dai giovanissimi ai quali occorre offrire risposte vere interpretando il cambiamento in atto. “Per fortuna c’è papa Francesco”.

Dalla vita monastica si possono assumere valori importanti come “il silenzio”, autentica contrapposizione a una società rumorosa in tutti i sensi. Esso aiuta l’ascolto di sé stessi e degli altri. Il convento consente anche un approfondimento della lettura dunque della comprensione e dell’interpretazione del mondo favorendo così il dialogo e la relazione che sono fondamentali in un quadro di comunità e di fraternità; sono valori, questi, strettamente legati alla reciprocità, all’alterità, al rispetto e all’accoglienza. Naturalmente il convento contempla anche la preghiera e la meditazione.

Sollecitato da molte domande di soci ed ospiti, Barban ha anche parlato del senso della vita, legato “semplicemente” alla capacità di ciascuno di amare. La morte, ha concluso, è  “una grande porta” oltre la quale si può camminare con Dio, un Dio misericordioso”.   Alberto Lazzarini

GIOVEDI’ 12 GENNAIO 2017: L’ANGOLO DEL SOCIO

GIOVEDI’ 12 GENNAIO 2017: L’ANGOLO DEL SOCIO - ROTARY CLUB di CENTO

Piacevole , interessante, istruttiva e proficua; questi sono alcuni degli aggettivi che si è guadagnata la serata grazie al nostro Presidente Maurizio Dinelli che l’ha voluta ed organizzata,  ma con un grazie e lode ai nostri “lupi grigi” Dino Ghisellini, Gianna Morisi Fantozzi e Vittorio Gallerani” che hanno ripercorso i momenti più importanti della loro appartenenza al Rotary  ricordando molti degli gli illustri soci con i fatti che, dalla nascita del club nel 1957,  hanno mantenuto elevato il prestigio del Rotary e particolarmente quello del R.C. di Cento.

Dino Ghisellini entrato nel Club nel  1977  è stato Presidente nell’anno 1983-84 e che ora ricopre l’incarico di Istruttore del Club ci ha “istruito “  in modo molto coinvolgente, sul tema Cosa è il Rotary  ricordando anche la grande amicizia e solidarietà ricevuta nella sua vita rotariana che è il motivo che ancora oggi a 87anni, lo spinge ad essere fra i soci più assidui.    

Gianna Morisi Fantozzi  è entrata nel Rotary nel 1990 ed è stata la prima donna ammessa nel Rotary nel nostro distretto 2070 che  in quei tempi comprendeva anche la Toscana.  Anche Gianna ha catturato l’attenzione di tutti ripercorrendo la sua vita Rotariana che in realtà era iniziata molto prima col marito Giordano socio del nostro sodalizio dal 1968  e scomparso molto prematuramente.   

Il terzo “Lupo Grigio” entrato nel Cub nel 1984  è  Vittorio Gallerani noto per la sua acuta loquacità, con l’esperienza del Docente Universitario, ci ha riportato alla memoria i più importanti momenti avvenuti nel mondo e nel nostro Club nell’anno 1989-90 che è stata l’annata della sua presidenza. Vittorio ha auspicato anche che il Rotary difenda e mantenga i propri valori e faccia il max sforzo per adeguarsi ai tempi che cambiano molto rapidamente.

Inevitabile il lungo dibattito con gli amici in sala con la conclusione di tutti, che serate con protagonisti i soci debbono essere più frequenti perché “fanno bene” al Rotary, al nostro Club e ancor di più a ciascuno di noi.

VENERDÌ 06 GENNAIO 2017: Arriva la befana !!!

VENERDÌ 06 GENNAIO 2017: Arriva la befana !!! - ROTARY CLUB di CENTO

Come tradizione “recita” il Rotary Club di Cento ha iniziato il nuovo anno con la visita al Pensionato Cavalieri per far passare uno spensierato pomeriggio alle anziane ospiti della struttura.

Con il nostro Presidente Maurizio Dinelli e con un gruppo di soci abbiamo dato sostegno ed assistenza al comitato consorti che, con la presenza di Elena Fiorentini, Patrizia Garimberti, Gianna Ghelfi, Oliva Malaguti ed Elena Vultaggio, hanno procurato tutto il necessario per una golosa merenda e per i doni per tutte le ospiti del Pensionato.  Attesissima la tradizionale Tombolata organizzata e diretta dai nostri ragazzi del Rotaract presenti Cristina Ghelfi e Giulia Roccato  che con tutti i “giovani e giovanissimi” hanno aiutato le anziane signore,  tutte autosufficienti anche quelle con età vicino ai 100 anni, le quali hanno esternando grande gioia nelle vincite di ambi terni cinquine e varie tombole apprezzando moltissimo i tanti premi in palio.  Dopo “l’Happy Hour” con i prodotti delle nostre signore, meraviglia ed evviva quando è entrata la befana, “in carne ed ossa di … Carlo Malaguti”, dove fra le pieghe del vestito e un grande sacco di juta pieno di doni per tutti spiccava un raro ed ambito distintivo Rotary PHF a doppio rubino.

In chiusura nell’intervista,” la Befana” era sorpresa ed emozionata ed ha sottolineato la impagabile soddisfazione di aver ricevuto un bacio da tutte le ospiti a dimostrazione del gradimento del lieto pomeriggio

 

FOTO

Befana  e … befanoni

... Prossimamente

 

Rassegna stampa 2016/17

 

Bollettini 2016/17

 

Prenotazioni 2016/17

 

Attività recenti del Club

 

Archivio home page

 

Distretto 2072

Distretto 2072 - ROTARY CLUB di CENTO

area soci

area soci - ROTARY CLUB di CENTO

Rotaract Cento

Rotaract Cento - ROTARY CLUB di CENTO

Area Riservata

Area Riservata - ROTARY CLUB di CENTO